3 Consigli Pratici per Fare E-Mail Marketing per il tuo Hotel

Oggi esploreremo insieme il mondo dell’email marketing attraverso il Metodo Social Media Hotel. 

Vuoi imparare come trasformare gli indirizzi email dei tuoi ospiti in un potente strumento per generare profitti e migliorare la reputazione del tuo hotel? 

Bene! Resta con me e approfondiamo questo argomento essenziale.

CONSIGLIO N.1 – PAROLA D’ORDINE: “PROFILAZIONE”

Il primo passo cruciale è profilare i tuoi clienti.

Niente più calderoni di email generiche! In quest’ambito, la vecchia tecnica dei tre moschettieri (”uno per tutti”) ha davvero poco senso.

Segmenta il tuo pubblico per inviare messaggi personalizzati. 

Conoscere il tuo target è fondamentale per creare comunicazioni rilevanti e coinvolgenti.

Prova a pensarci:

Ha perfettamente senso mandare una mail, dove inviti a scoprire le bellezze del tuo villaggio e le splendide spiagge nei dintorni, alla tua lista di potenziali clienti. 

Ha invece molto meno senso inviare la stessa mail a chi è stato già tuo cliente e queste cose le conosce perfettamente.

Da queste semplicissimo esempio ti rendi conto di quanto sia necessario avere una lista mail che non sia generica, ma dove ogni elemento abbia delle caratteristiche che lo contraddistingue (come ad esempio cliente, nuovo lead ecc).

CONSIGLIO N.2 – QUALE SOFTWARE USARE? QUALI CARATTERISTICHE DEVE AVERE?

La scelta del software giusto è fondamentale.

Un errore comune è di utilizzare Outlook per l’email marketing.

Il problema di Outlook è che non nasce per questo scopo e presenta delle limitazioni importanti che possono andare a minare tutto il nostro lavoro di marketing.

Il vero segreto (di Pulicinella) per far fronte a qualsiasi evenienza è avvalersi di un Autorisponditore.

L’autoresponder (Autorisponditore) è un programma che aiuta le aziende a fare email marketing in maniera efficace, automatica e semplice. E il parametro più importante per scegliere quale usare non è il prezzo o l’estetica, ma il TASSO DI DELIVERABILITY.

Inviare email che non finiscono nello spam è cruciale per raggiungere i tuoi clienti e massimizzare il ritorno sull’investimento.

 

CONSIGLIO N.3 – CONTENT IS KING! 

L’email marketing non può essere solo un continuo invito all’acquisto, altrimenti gli utenti potrebbero decidere di disiscriversi o semplicemente di ignorare le tue mail. 

E noi questo non lo vogliamo! 

Il content marketing deve diventare il cuore della tua strategia di email marketing

È necessario creare contenuti di valore, come usi e costumi locali o benefici di determinati trattamenti della vostra Spa, insieme a quelli di vendita (che chiaramente sono necessari)

Inviare mail con contenuto di valore migliorerà significativamente i tassi di apertura delle tue email e di conseguenza i tuoi guadagni!

Se non sai da dove partire e vuoi una mano per pianificare la tua strategia, prenota una consulenza gratuita e potremo fare grandi cose insieme!

COME CAPIRE SE STAI FACENDO BENE

Se invece stai già facendo email marketing (e ti faccio i miei complimenti perchè sei uno dei pochi) poniti queste semplici domande per valutare la qualità del tuo lavoro:

  • Hai attivato campagne mirate, specifiche per i tuoi utenti?
  • Qual’è stato il tasso di apertura?
  • Hanno prodotto i risultati sperati?

Ovviamente questi non sono gli unici parametri importanti per valutare un lavoro di email marketing ben fatto, ma sicuramente prendere in considerazione questi aspetti può darti il polso della situazione per capire se la strada è quella giusta.

PER CONCLUDERE 

Spero che questi spunti di riflessione sull’email marketing ti abbiano ispirato e che presto comincerai ad implementare alcuni dei consigli che ti ho dato, così da poter incrementare il tuo fatturato!

Nel frattempo ti aspetto al prossimo articolo! 

Besos!