Come scegliere il giusto influencer per il tuo HOTEL

“Sogni l’overbooking?

 Scopri come l’Influencer GIUSTO può rivoluzionare il tuo hotel!”

Magari da tempo hai deciso di avvicinarti all’influencer marketing, però sei un po’ dubbioso e non sai cosa fare o come scegliere un influencer.

Non ti preoccupare, sei nel posto giusto! Questo articolo è fatto apposta per te!

Oggi vedremo insieme come scegliere l’influencer GIUSTO per il tuo hotel.

LA PRIMA IMPRESSIONE CONTA

Ovviamente, penso che ti sia già capitato di ricevere queste email di presunti influencer.

Gente che a malapena si presenta e ti scrive:

“Ciao, sono Tizio. Ho XX follower e se mi dai un soggiorno gratis, ti faccio pubblicità sui miei social perché sono un influencer”.

Bene, abbiamo ricevuto un po’ tutti queste email. Io ne ho ricevute un sacco mentre ero direttore in hotel.

Queste persone sono le prime che dobbiamo scartare perché non vanno bene per la nostra collaborazione.

Le email ricevute normalmente sono il primo approccio che abbiamo con l’influencer.

Normalmente vediamo l’influencer “Chiara Ferragni” della situazione e diciamo:

“Ok, non è una persona che va bene per le nostre tasche, non ce lo possiamo permettere”.

Magari una collaborazione con Chiara Ferragni è fuori dalla nostra portata. Però, effettivamente, come vedremo nel corso di questo articolo, è possibile anche per delle piccole realtà collaborare con degli influencer.

L’importante è che siano influencer per davvero!

Saper utilizzare i social e avere un certo numero di follower non fa di queste persone degli influencer.

Alla base di tutto ci sta comunque la comunicazione e il marketing!

Ricordatevi sempre che sui social ci occupiamo di social media marketing. I social sono solamente il mezzo, ma il marketing sta alla base di tutto.

Quindi questa cosa, mi raccomando, non ve la dovete mai scordare.

Di conseguenza, nel momento in cui ricevete un’email del genere, come quella che vi ho detto prima, e fondamentalmente le persone fanno leva solamente sul numero di follower che hanno, beh, a quel punto voi ve ne dovete scappare. Ignorate completamente queste persone oppure rispondete con un cortese “No, grazie”.

Perché se già si presentano in questo modo, vuol dire che non hanno idea di quello che stanno facendo.

Resta quindi con me e vediamo come individuare l’influencer giusto per aumentare il tuo fatturato!

IL SEGRETO STA NELLA QUALITÀ, NON NELLA QUANTITÀ

Capire se un influencer si adatta alla vostra identità è cruciale. Non si tratta solo di numeri, ma di qualità e coerenza.

Ecco alcuni passaggi chiave per garantire che la vostra collaborazione con un influencer sia non solo fruttuosa, ma anche in sintonia con il vostro brand:

Analisi del Contenuto: 

Non è sufficiente che un influencer abbia una grande quantità di follower. Bisogna scavare in profondità e analizzare il tipo di contenuti che pubblica.

Questi sono rilevanti per il vostro target? Risuonano con i valori e l’immagine del vostro hotel? Ricordate, un buon influencer per voi è quello che già parla efficacemente al vostro pubblico di riferimento.

Guarda Oltre i Numeri:

Come accennato, i numeri da soli possono ingannare. È fondamentale esaminare il tipo di engagement che l’influencer riceve.

Commenti significativi, condivisioni, e menzioni sono segnali di un pubblico attivo e interessato. Questo è un indicatore molto più affidabile dell’influenza reale rispetto ai semplici like.

Micro-Influencer, enormi possibilità 

I micro-influencer, ovvero quei profili con un seguito minore ma estremamente dedicato, possono essere una miniera d’oro per il vostro hotel.

Spesso hanno un engagement rate molto più alto dei loro omologhi più famosi e possono raggiungere nicchie di pubblico molto specifiche.

Collaborare con loro può essere non solo più economico, ma anche più efficace.

 

Ma prima di pensare a tutto questo c’è un aspetto cruciale che potrebbe portarti a buttare semplicemente i tuoi soldi!

PRIMA DI INIZIARE: IL CHECK-UP DIGITALE

MA non si può parlare di collaborazione con influencer senza avere una presenza digitale impeccabile.

È come invitare degli ospiti a casa quando ancora non avete finito di arredare.

Prima di lanciarvi in una partnership:

Rivedi i Tuoi Canali Social:

Assicuratevi che i vostri canali riflettano la qualità e lo stile del vostro hotel. Aggiornamenti regolari, foto di alta qualità e interazioni con i vostri seguaci sono tutti must.

Un influencer potrà portare traffico verso i vostri canali, ma a voi spetta il compito di convertire questo traffico in potenziali clienti.

Ottimizza il Sito Web:

Il sito web del vostro hotel è la vostra vetrina principale. Assicuratevi che sia aggiornato, facile da navigare e ottimizzato per dispositivi mobili.

Inoltre, verificate che tutte le informazioni siano corrette e che il processo di prenotazione sia semplice e intuitivo.

Ora che hai tutto in ordine, posso spiegarti come gestire la collaborazione con un influencer, per fare in modo che si riveli efficace e ti permetta di riempire tutte le tue stanze.

COME CREARE UNA COLLABORAZIONE DI SUCCESSO

Quando avete trovato l’influencer giusto e avete curato la vostra presenza online, è il momento di stabilire una partnership.

Definire gli Obiettivi:

Prima di contattare l’influencer, chiarite quali sono i vostri obiettivi. Volete aumentare la visibilità, migliorare la reputazione online, o forse promuovere un’offerta speciale?

Avere obiettivi chiari vi aiuterà a misurare il successo della collaborazione.

Comunicazione Chiara e Contratto Dettagliato:

Stabilite le aspettative e formalizzatele in un contratto. Definite cosa vi aspettate in termini di contenuti, frequenza di post, e usi dei media. Indicate anche come misurerete l’impatto della collaborazione.

Misurazione dei Risultati:

Non dimenticate di seguire i risultati. Utilizzate gli analytics per tracciare l’origine dei vostri visitatori e monitorare qualsiasi aumento delle prenotazioni o dell’engagement sui social dovuto alla collaborazione con l’influencer.

PER CONCLUDERE

La scelta di un influencer adatto per il vostro hotel non è un processo da sottovalutare.

È fondamentale fare una ricerca approfondita e avere una presenza online solida prima di iniziare una collaborazione.

Gli influencer possono essere un potente strumento di marketing, ma solo se utilizzati con cognizione di causa.

Scegliete con cura, comunicate apertamente e misurate sempre l’impatto delle vostre azioni.