Social media per ristoranti: il segreto per il tuo successo!

SVELATO IL SEGRETO DI UN RISTORANTE DI SUCCESSO:

NON È SOLO UNA QUESTIONE DI GUSTO

Ciao sono Alessia e oggi parliamo di come gestire al meglio il ristorante in ottica social per avere il tuo locale sempre pieno!

Perché la verità è che ad oggi anche un ristorante eccezionale può chiudere i battenti, se non comunica nel modo giusto!

È triste ma è la dura realtà!

Ci sono accorgimenti essenziali che se non vengono presi in considerazione possono incidere molto negativamente sul tuo fatturato!

Vediamo quindi quali sono questi aspetti e come gestirli al meglio.

LA FOTO PERFETTA – IL VOSTRO BIGLIETTO DA VISITA SU INSTAGRAM

Durante le mie esplorazioni digitali, ho trovato un gioiello nascosto: un ristorante che, a prima vista, ha catturato la mia attenzione con immagini così vivide da farmi quasi sentire il profumo dei piatti attraverso lo schermo.

Poi però mi accorgo tristemente di un errore fatale: Non c’era nessuna descrizione!

Una foto senza la giusta descrizione è come un piatto squisito servito su un vassoio di plastica.

Sia che si tratti di un “segreto ben custodito” o di un “ingrediente esaltatore di sapori”, ogni dettaglio conta e deve essere condiviso.

Pena l’anonimato!

LA GRAFICA – IL TOCCO DI CLASSE CHE NON TUTTI POSSEGGONO

E poi c’è la questione della grafica.

Non basta un cuoco eccellente, è necessario anche un tocco artistico.

Immaginate lo chef, il vostro artista, che dipinge con sapori e colori, e poi un fotografo, il vostro narratore visivo, che immortalare ogni dettaglio. Un piatto fotografato su un anonimo bancone di acciaio non potrà mai catturare l’essenza di un capolavoro culinario.

E i video?

Ah qui scatta la vera magia!

Un taglio netto su una bistecca al sangue, il latte di una mozzarella che viene tagliata, uno spaghetto che danza nel piatto.

Sono questi i momenti che catturano cuori e palati sulle piattaforme social.

IL MENÙ – LA PRIMA IMPRESSIONE CONTA ANCHE ONLINE

La presentazione del menù è un argomento apparentemente basilare, ma trascurato da molti!

Sembra incredibile, ma ancora oggi alcuni ristoranti pubblicano sui social la foto del menù stampato!

Ma chi volete che sia invogliato a prenotare da voi se vi presentate in modo così dozzinale e scadente?!

Perché accontentarsi di un aspetto scialbo quando strumenti come Canva possono trasformare il vostro menù in un capolavoro di design in pochi minuti?

Specialmente durante le festività, ogni dettaglio conta!

Un menù di Natale o Capodanno dovrebbe essere un invito al piacere, un preludio alla festa dei sensi che offrirete ai vostri ospiti

NON È SOLO UN ELENCO DI PIATTI – È UNA NARRAZIONE

Ma non fermatevi alla bella grafica.

La narrazione che accompagna il vostro menù è ciò che crea l’attesa, l’anticipazione.

Non si tratta solo di postare e ripostare lo stesso contenuto, ma di costruire un racconto intorno a ogni piatto.

Come?

Attraverso Stories e Reel che raccontano gli antipasti, i primi, i secondi, dettagliando l’origine degli ingredienti, la loro preparazione, il loro abbinamento.

Ricordate, il menù è solo l’inizio di una storia che il cliente vuole vivere.

IL MENÙ MISTERIOSO – UNA STRATEGIA A DOPPIO TAGLIO

E ora, un punto dolente: il menù misterioso.

“Antipasto, primo, secondo”

Senza dettagli, senza sapori, senza storie.

La giustificazione?

“Se metto il menù online me lo copiano!”

E anche fosse?

Lasciate che lo facciano!

Il menù perfetto è come un vestito su misura: quello che calza a pennello al vostro ristorante non si adatterà mai come dovrebbe a un altro.

Chi copia, alla lunga, perde identità e clienti. Non perdete tempo a guardare la concorrenza, concentratevi su ciò che rende unico il vostro ristorante.

L’INGREDIENTE SEGRETO: NON SOLO CIBO, MA UNA STORIA DA RACCONTARE

Quando parliamo di valorizzazione del tuo ristorante, non dimentichiamo l’importanza di comunicare la provenienza e la freschezza dei prodotti.

Il “chilometro zero”, il pesce acquistato giornalmente al mercato, non sono solo dettagli, sono parti di una storia che i vostri clienti vogliono conoscere.

E come raccontarla?

Attraverso i social, con le Stories che mostrano il viaggio del prodotto dalla sua origine fino al piatto.

UMANIZZARE IL BRAND: LA TRASPARENZA È CHIAVE

Mostrate l’orto dietro l’agriturismo, condividete la routine mattutina del vostro chef al mercato, il processo di selezione del pesce.

Queste azioni umanizzano il vostro brand, mostrano cura e passione, e creano un legame emotivo con i clienti che va oltre il semplice atto di mangiare.

Mostrate il vostro personale sui social, così da permettere al pubblico di empatizzare con delle persone e non solo con un brand.

Il pizzaiolo che gioca con l’impasto, l’intervista al pasticcere, lo chef in azione. Questi momenti catturano l’attenzione, creano empatia e fiducia, e preparano il terreno per una maggiore tolleranza nel caso di eventuali errori.

Dopotutto, a un brand “umano” si perdona più facilmente.

GESTIONE DELLE INTOLLERANZE ALIMENTARI: UN’ATTENZIONE CHE PAGA

La gestione delle intolleranze non è un dettaglio minore.

Essere attrezzati per accogliere queste esigenze e comunicarlo chiaramente è una strategia vincente.

Fate sapere ai vostri potenziali clienti che il vostro ristorante è un luogo inclusivo, dove tutti possono trovare qualcosa di adatto alle proprie esigenze alimentari.

Questo aspetto per molti gruppi è un fattore determinante nel decidere quale ristorante scegliere!

Basta anche solo una persona celiaca o vegetariana per convincere un gruppo di 20 persone a optare per il vostro ristorante. A patto che gli facciate sapere che voi siete organizzati per le loro esigenze!

E se vogliamo unire questo aspetto con l’umanizzazione del brand quale esempio migliore di una video intervista con lo chef.

Che spiega il processo di preparazione dei piatti per celiaci o intolleranti!

Non è solo un contenuto informativo, ma un potente strumento di marketing che mostra la competenza e la cura del vostro staff.

CONSIGLIO BONUS PER I RISTORANTI ALL’INTERNO DI STRUTTURE RICETTIVE

Se il vostro ristorante all’interno di un hotel o una struttura ricettiva accetta anche ospiti non residenti, fatecelo sapere!

Spesso i potenziali clienti non sanno che possono accedere al vostro ristorante senza soggiornare.

Sarà una banalità ma vi garantisco che non comunicare questo aspetto vi fa perdere clienti quotidianamente!

CELEBRARE LE SPECIFICITÀ LOCALI

Infine, sottolineate la tipicità del luogo.

Offrire un piatto tradizionale può fare la differenza nelle aspettative dei clienti.

È un dettaglio che può trasformare una recensione neutra o negativa in un elogio entusiasta.

Non avete idea di quante recensioni negative evitabili ho dovuto gestire nella mia carriera, a causa della mancanza del menù di almeno un piatto tipico locale.

Le persone se lo aspettano e vogliono trovarlo!

Magari non lo ordinano perché non li ispira, ma deve esserci!

IN CONCLUSIONE

La verità è che gli aspetti da tenere in considerazione per il successo di un ristorante sono tanti, tutti importanti e spesso richiedono l’intervento di professionisti che conoscono settore della ristorazione, oltre quello della comunicazione.

Ci vediamo al prossimo articolo! E se vuoi collaborare con me per aumentare il fatturato della tua struttura, e smettere di pagare quelle terribili fatture di booking, clicca sul tasto qui sotto. Besos!